La grande piattaforma turistica ha annunciato il lancio del nuovo servizio TripAdvisor Plus, un programma di abbonamento che permetterà a hotel e altre strutture ricettive di espandere la loro visibilità e raggiungere un pubblico pronto a prenotare la propria vacanza.

La novità che contraddistingue TripAdvisor Plus è l’opportunità per gli albergatori di accrescere la visibilità delle proprie strutture in maniera totalmente gratuita. Infatti, come ha spiegato Steve Kaufer, CEO e co-fondatore di TripAdvisor: “al contrario di OTA come Expedia o Booking, TripAdvisor non applicherà nessuna commissione agli hotel aderenti al programma. L’azienda chiederà invece un impegno nell’offrire ai membri Plus la possibilità di prenotare camere a un prezzo scontato”.

I viaggiatori dovranno pagare un abbonamento di 99$ all’anno, in cambio del quale potranno disporre di numerose agevolazioni. Tra queste, la possibilità di visualizzare e prenotare camere a tariffe scontate, e la garanzia che questi prezzi speciali non saranno disponibili su nessun altro sito online, preservando così l’integrità dell’hotel. Lo sconto minimo richiesto alle strutture è del 10%, al quale possono essere aggiunti altri vantaggi al cliente, tra cui upgrade di camera, colazione gratuita, crediti spa, o regali di benvenuto come una bottiglia di vino.

Quali sono invece i vantaggi che il programma offre alle strutture ricettive? Come menzionato prima, il più rilevante è senza dubbio l’assenza di commissioni. “In genere, gli hotel che lavorano con le OTA devono sostenere importanti costi, che riguardano sia la distribuzione online che le spese di commissione. L’iscrizione a TripAdvisor Plus consente di ridurre questi costi” – spiega Johanna Bonhill-Smith, analista di Viaggi e Turismo presso GlobalData. In più, partecipando al programma, gli hotel ottengono pieno accesso alle informazioni dei clienti per ogni prenotazione, ottenendo così la possibilità di fornire agli ospiti un’esperienza migliore, rafforzando la relazione con il cliente, e aumentando soddisfazione e fidelizzazione. Con l’adesione al servizio, gli hotel possono inoltre accrescere la loro domanda grazie ad una maggiore visibilità su TripAdvisor, derivante da una posizione più alta nella lista filtrata per strutture principali, indipendentemente dal fatto che un viaggiatore prenoti su TripAdvisor Plus o no. Infine, grazie all’assenza di impegni annuali e di requisiti per le ultime camere disponibili, gli hotel dispongono di piena flessibilità, in quanto possono attivare e disattivare gli sconti in qualsiasi momento, in base all’andamento del tasso di occupazione.

Per quanto riguarda le opinioni sul lancio di TripAdvisor Plus, gli esperti del settore alberghiero concordano che sia una strategia corretta da parte della piattaforma, soprattutto in questo periodo di crisi economica generata dalla pandemia. “Gli hotel aderiranno in massa al programma – sostiene Max Starkov, consulente di Ospitalità e Viaggi Online – e non si potranno biasimare, siccome per loro si tratta di un’alternativa molto più economica delle OTA”. I dubbi principali riguardano più che altro il lato dei consumatori. Infatti, TripAdvisor ha indicato la fascia superiore dei viaggiatori come quella più interessata al servizio Plus, in quanto consumatori che dispongono di un reddito più elevato. Si tratterà quindi di un servizio dedicato alla nicchia di viaggiatori con una disponibilità economica più alta, oppure raggiungerà anche il grande pubblico?

In merito alla data di attivazione, TripAdvisor Plus è stato lanciato negli Stati Uniti a dicembre 2020, in versione beta e solo per una piccola parte del traffico USA; la compagnia ha però dichiarato che a breve verrà reso disponibile per tutti i viaggiatori statunitensi. Nonostante non sia ancora presente una tabella di marcia per la diffusione del servizio nei mercati internazionali, TripAdvisor sta già incoraggiando gli hotel di tutto il mondo ad aderire al programma Plus.

Sebbene non possiamo quantificare i benefici che Tripadvisor Plus apporterà alle strutture, si tratta sicuramente di uno strumento da attivare dato che il costo per le strutture è pari a 0. Ma la domanda che sorge spontanea è su quanti utenti si potrà fare affidamento?

Tripadvisor come convincerà il popolo del web a pagare 99$ in cambio di tariffe vantaggiose?

E come riuscirà a mantenere la promessa del miglior prezzo on line?

Speriamo di poterlo scoprire presto.