A seguito del dpcm del 25 ottobre, tante sono le restrizioni previste per locali e ristoranti, almeno per il prossimo mese. Nell’ottica di dare il nostro contributo a un settore in questo momento così in difficoltà, abbiamo pensato a qualche suggerimento per rendere il food delivery – che certamente in tanti torneranno a praticare con maggiore frequenza – più attraente e redditizio. Ecco qualche idea che ci auguriamo sia utile e da cui prendere spunto per vendere di più e migliorare un servizio comunque sempre più richiesto, a prescindere dalla pandemia. 

  1. L’aperitivo a casa

Di questi tempi fare un aperitivo sembra davvero un’utopia. Perché, allora, non proporre un happy hour da asporto in orario aperitivo? E se preparare (e soprattutto far mantenere) un cocktail diventa impegnativo per il ristorante, si potrebbe pensare di recapitare a casa le dosi esatte e le istruzioni per la preparazione del drink, oppure limitarsi all’offerta della cantina. Come stuzzichini scegli assaggi di piatti adatti al food delivery in modo da invogliare i clienti a ordinarli in futuro anche per cena.

2. Menu degustazionespeciali

Proponi e promuovi dei menu degustazione fatti di assaggi di pietanze adatte al food delivery e dalle quali ricavi un utile maggiore in modo da promuoverle e attirare l’attenzione dei clienti su determinati piatti. Un suggerimento: rendili speciali mettendoli a disposizione esclusivamente per il food delivery. Il cliente delivery non deve sentirsi un cliente di serie b, ma speciale e tenuto in considerazione esattamente come il cliente indoor. Riservando proposte studiate apposta per lui, riuscirai a coinvolgerlo e a fargli percepire meglio il valore del prodotto.

3. Social Media Contest

Organizza un concorso sui social media per regalare un coupon con uno sconto o un omaggio sul prossimo ordine. Potresti per esempio invitare i tuoi clienti a postare la foto della cena a casa e della tavola imbandita con i tuoi piatti e a utilizzare un hashtag dedicato. Pensa che già tanti tuoi clienti lo staranno facendo [non sarà un caso che l’hashtag #foodporn sia tra i più popolari nel mondo…], postando le foto delle loro cene sui canali social, e tu stai perdendo l’opportunità di promuoverti con la pubblicità più credibile di ogni altra: quella fatta dai tuoi clienti.

4. Family Takeout Meal

Il Family Takeout Meal è utile a te e confortevole per i tuoi clienti. Mettendo infatti a disposizione delle soluzioni formato famiglia avrai la possibilità di ottimizzare le risorse [per esempio vendendo un pollo intero o un kg di pasta con lo stesso condimento] e avrai maggiore appeal nei confronti delle famiglie grazie a un prezzo più vantaggioso.

5. La pausa pranzo

A prescindere dal covid, per implementare il food delivery e vendere di più, proponi delle soluzioni specifiche per le pause pranzo da recapitare negli uffici e nelle aziende [hai mai pensato di attivare delle convenzioni?].
Healthy food, light lunch, centrifugati e pietanze sfiziose e pratiche da consumare sul posto di lavoro, con un occhio anche a salute e digeribilità.

6. Menu romantico

Le coppie sono il target più coinvolto nelle cene al ristorante. Perché non provare ad attrarle con menu tematici ai quali aggiungere bottiglie di vino, candele, fiori e altri particolari per creare atmosfera anche a casa? Per raggiungere questo particolare target con proposte ad hoc sono molto interessanti anche le campagne Facebook, grazie alle quali puoi indirizzare le tue offerte esclusivamente alle coppie del tuo territorio, a chi si sta per sposare, a chi si è fidanzato da poco e a che sta per festeggiare l’anniversario.

7. Menu bimbi

Impegnati nella didattica a distanza e costretti a stare in casa per molte ore al giorno, i bambini gradiranno in maniera particolare dei menu dedicati a loro a base di pietanze che amano, presentate in maniera simpatica e accattivante. E, ve lo assicuro, lo gradiranno anche i genitori.

8. Menu per le ricorrenze

Come minimo, i ristoranti saranno chiusi a cena fino al 24 novembre. Quali festività abbiamo in questo periodo? Halloween e Ognissanti. Tutti celebrano le ricorrenze con la condivisione di cibo. Mancano pochi giorni: hai già pensato a qualche proposta personalizzata per queste ricorrenze? Considera che molti dei tuoi clienti magari si erano già organizzati per andare a cena fuori e non potranno farlo. Perché non proporre loro menu particolari per queste ricorrenze, esattamente come avresti fatto indoor?

9. Crea offerte limitate nel tempo

Dai valore alle tue proposte limitando le offerte nel tempo, rendendo alcuni menu disponibili per un periodo limitato e incentivando gli ordini offrendo uno sconto o un dessert, per esempio, ai primi dieci/quindici clienti che usufruiranno del servizio food delivery.

Non sappiamo esattamente quando potremo tornare alla normalità. Nel frattempo, non resta che cercare di vendere e valorizzare le proposte del ristorante nella maniera migliore possibile. E, come detto, chissà che un giorno il food delivery non diventi una fonte di guadagno parallela per molte realtà.