Grand Hotel Villa Itria, struttura a quattro stelle situata in provincia di Catania, proprio alle pendici dell’Etna, con vocazione sia business che leisure e dotata di molti servizi come centro benessere, ristorante, sale meeting, bar e spazi per eventi. Un esempio molto calzante, dunque, nel quale molte tipologie di strutture possono rispecchiarsi.

La proprietà, intenzionata a ridurre i costi e i consumi energetici e, allo stesso tempo, offrire una migliore esperienza al cliente, ha deciso di affidarsi a Edison per iniziare (e portare avanti) un percorso di efficientamento energetico che prevede l’installazione di due pompe di calore più efficienti rispetto a quelle esistenti, l’implementazione di un Building Management System (BMS) tramite l’uso di tecnologie efficienti di telecontrollo, automazione e analisi che permettono una corretta gestione delle risorse e che consentano di ottenere un risparmio diretto sui costi energetici. Il progetto, iniziato prima del lockdown della scorsa primavera, sta già portando molti vantaggi alla struttura, da molti punti di vista. La proprietà non si è fatta scoraggiare dal periodo di estrema crisi per tutto il settore turistico e ha portato avanti i lavori, pur nell’incertezza del futuro.

Per saperne di più, abbiamo fatto qualche domanda al General Manager Giuseppe Sezzi e al responsabile della manutenzione Santo Cocuzza.

COME È INIZIATO IL PERCORSO DELL’HOTEL VERSO UNA PROSPETTIVA DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO?
Tutto è nato dalla necessità di adeguarci nell’ ottimizzare le risorse a livello di efficientamento energetico in un’ottica di contenimento dei costi. Abbiamo analizzato i punti di forza e debolezza e siamo arrivati alla conclusione che il nostro punto di partenza fosse un po’ penalizzante a livello dei consumi. Ci siamo quindi chiesti dove e come potessimo migliorare il tutto. Ci siamo affidati a Edison e abbiamo subito capito come, aggiornando gli impianti, avremmo potuto cominciare un percorso di efficientamento energetico di cui già oggi siamo molto soddisfatti. Essendo dotata di otto sale meeting dove riusciamo a ospitare fino a 500 persone, e di una ampia spa, la struttura ha sempre avuto consumi maggiori. Ma oltre alla questione dei costi, per noi era anche importante ridurre al minimo l’impatto ambientale.

QUALI VANTAGGI OTTERRETE SIA IN TERMINI DI RISPARMIO ECONOMICO CHE DI CONFORT PER GLI OSPITI?
Moltissimi. Prendiamo come esempio la climatizzazione: adesso siamo in grado di gestire l’emanazione di calore o di aria fredda in maniera diversa a seconda dei diversi spazi dell’hotel e questo consente ai nostri ospiti di avere a disposizione un servizio migliore e personalizzato anche nelle camere. Oltre agli interventi relativi alla sostituzione delle due pompe di calore a cui stiamo lavorando e l’installazione del BMS che Edison ha seguito sin dalle fasi di progettazione, abbiamo fatto realizzare un intervento di cappotto termico su tutta la struttura. Adesso, in tutte le camere siamo in grado di offrire agli ospiti il comfort di una temperatura stabile. Ultimando anche i lavori di climatizzazione, siamo perfettamente in linea con gli obiettivi che ci eravamo prefissati e che ci offrono grandi vantaggi da molti punti di vista: economico, ecologico, manageriale e a livello di offerta.

IN GENERALE, COME PENSATE DI COMUNICARE AGLI OSPITI IL VOSTRO IMPEGNO SUL FRONTE DEL RISPARMIO ENERGETICO E IL RISPARMIO OTTENUTO?
Per quanto riguarda la comunicazione, abbiamo provveduto con il segmento business ma non ancora con il segmento leisure, anche se in fase di check-in facciamo presente al cliente il nostro impegno in favore dell’ambiente e della qualità del soggiorno. A lavori ultimati abbiamo intenzione di mettere in atto un’ampia campagna social sia di content che di advertising, inserire elementi di comunicazione alla reception e approfondire queste tematiche sempre di più, sia per valorizzare il nostro lavoro che per sensibilizzare i nostri ospiti. Aldilà di tutto, noi vogliamo far percepire il benessere che si respira qui da noi. Siamo immersi nella natura, abbiamo a disposizione tanto spazio verde, siamo un’oasi tra l’Etna e il mare, il cliente qui respira aria pulita e quello green per noi è un percorso quasi naturale, che si sposa benissimo con i punti di forza della struttura. Siamo partiti da un obiettivo di risparmio per arrivare poi a una molteplicità di vantaggi offerti .

GLI OSPITI APPREZZANO QUESTO TIPO DI IMPEGNO? E IN QUALE MANIERA LO DIMOSTRANO?
Lo sforzo che è stato fatto è stato veramente apprezzato da tutta la clientela e questo è testimoniato dall’incremento di recensioni positive alla voce “confort” su tutte le piattaforme di hotel reviews. Questo è uno stimolo a non fermarci nel nostro percorso green, per esempio procedendo all’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti.

QUESTI CAMBIAMENTI HANNO CONTRIBUITO/CONTRIBUIRANNO A MIGLIORARE LA BRAND REPUTATION DELL’HOTEL?
Sicuramente. Come già detto, gli ospiti ci stanno lasciando molti feedback positivi, condividendoli anche su Booking.com, Tripadvisor e Google. Ovviamente abbiamo molte aspettative da questo punto di vista nel momento in cui ricominceremo a lavorare a pieno regime. Non solo, questo rappresenterà un grande vantaggio competitivo proprio nella fase della ripartenza. Quando i potenziali clienti cercheranno il nostro hotel, lo troveranno ben posizionato sulle piattaforme di recensioni e troveranno molte esperienze positive degli ospiti che hanno già soggiornato qui. È come partire in anticipo rispetto ai competitor.

QUANDO AVETE DECISO DI INTRAPRENDERE QUESTO PERCORSO VI SIETE AFFIDATI A ESPERTI O CONSULENTI PER FARVI CONSIGLIARE?
Certo. È fondamentale affidarsi e farsi guidare da seri professionisti del settore. Ne abbiamo valutati diversi, ma poi la scelta di Edison è stata facile e immediata, trattandosi di un brand internazionale di grande affidabilità. Un team di veri esperti ci segue passo dopo passo proponendoci sempre le soluzioni migliori. Non ci è stato venduto un servizio, è stato creato un servizio perfettamente in linea con le nostre esigenze, cucito su misura. Tant’è che è nostra intenzione proseguire in questo percorso virtuoso con altri interventi nel prossimo futuro. Volevamo il meglio e lo stiamo ottenendo.

NONOSTANTE L’ANNO APPENA CONCLUSO E LE PROSPETTIVE NEL SETTORE TURISTICO, AVETE DECISO DI RIPARTIRE DA UN MIGLIORAMENTO CHE SUONA ANCHE COME OPPORTUNITÀ, COSA VI HA SPINTO?
Il progetto è nato prima della pandemia. Lasciarlo incompiuto non avrebbe avuto senso. E allora abbiamo deciso di fare uno sforzo in più per ultimarlo anche se il momento non era di certo incoraggiante. Ma noi abbiamo comunque voluto cogliere questa opportunità e non abbiamo mai smesso di crederci. Il turismo ripartirà alla grande e noi ci faremo trovare pronti.