Handwritten Collection, il marchio più recente del gruppo Accor composto da boutique hotel midscale, ha aperto il suo primo albergo a Tallin. Si apre così un nuovo capitolo dell’industria alberghiera in Europa dell’Est.

A Tallinn in Estonia è iniziato così un nuovo capitolo per l’industria alberghiera locale. L’Oru Hub Hotel – Handwritten Collection di Accor si distingue per la sua posizione, il design e il nuovo approccio all’ospitalità orientato a offrire esperienze personalizzate e individuali.

A caratterizzare il nuovo hotel di Tallinn sono ambienti fluidi tra relax, lavoro, divertimento.

Attraverso un’importante ristrutturazione, l’hotel, situato ai margini del parco di Kadriorg a pochi passi dalla città vecchia di Tallinn, si è trasformato in un accogliente e moderno luogo di incontro.

Numerosi gli spazi pubblici dell’hotel: il bistro, aree coworking, sale riunioni, una sala yoga.

Dopo un’ampia ristrutturazione, l’hotel ha riaperto con un concept completamente nuovo volto a combinare le migliori caratteristiche dei servizi alberghieri e degli spazi ricreativi e di coworking.

La volontà dello studio tutto al femminile Aeris fondato a Tallinn da Kätlin Ölluk, che si è occupato dell’architettura d’interni, è stata quindi quella di distinguersi dallo stereotipo degli hotel e di soddisfare le diverse esigenze dei visitatori contemporanei. La priorità principale è stata quella di far vivere a tutti gli ospiti la sensazione di entrare nella casa di un buon amico.

Il gruppo Accor attualmente gestisce quattro hotel in Estonia, con l’intenzione di aprirne altri due nel prossimo futuro.

In particolare risponde all’esigenza di ambienti fluidi il progetto per il piano terra dove si trova l’Hub: una combinazione evoluta di bistrot e area coworking. È un luogo dove lavorare, leggere, giocare o mangiare.

L’hotel ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio annuale dell’Estonian Association of Architects.

Gli spazi comuni sono disseminati di alcove in legno, luoghi di confine tra dentro e fuori, la cui ispirazione nasce dai pergolati e dalle verande. Così è stato utilizzato il rattan, un gran numero di piante e arbusti in grandi vasi, pannelli in legno chiaro per dividere gli ambienti comuni e, negli spazi più privati, i servizi e le stanze.

La disposizione sapientemente studiata delle 55 camere le rende spaziose e confortevoli, nonostante la loro piccola superficie. I tradizionali mobili massicci sono stati sostituiti da strutture metalliche, che soddisfano le esigenze donando un aspetto più arioso e leggero.

Sono 55 le camere della nuova struttura nella capitale estone.

Gli arredi su misura sono stati realizzati da Retlar, società di Tallin attiva da 25 anni nella produzione di soluzioni di interior design di qualsiasi dimensione, scala e complessità. Il branding e la comunicazione dell’hotel sono stati sviluppati dall’agenzia creativa Velvet.

Si prevede che Handwritten Collection, portafoglio globale di hotel che offrono un’esperienza di ospitalità intima ed elegante, raggiungerà più di 250 alberghi entro il 2030, con proprietà già aperte in Australia, Francia e Cina oltre ai Paesi Baltici.

°°°

ph. Tunnel Tõnu